JUNIORES: MANITA AL MONTEPAONE

Pezzano, di testa, realizza la rete del 3-0

 

PRO CATANZARO – MONTEPAONE  5-0


PRO CATANZARO: Teducci  (dal 41’ del st Voce), Gigliotti, Galati (dal 34’ del st  Dushku), Reale, Marino F. (dal 39’ del st  Scumace), Guarnieri, Rania, Leone (dal 36’ del st  Dolce), Pezzano, Trapasso, Gallo (dal 23’ del pt Toto).  In panchina : Zavaglia

Allenatore: Sig. Vito Samà

MONTEPAONE:  Fiorentino, Viscomi, Olimpo, Pisani, (dal 37’ del st  Anania G.),  Nania, Voci,  Costa (dal 16’ del st  Anania S.), Bronzi, Kirilov (dal 22’ del st  Pittelli), Montillo, Mazzotta.  In panchina : Marino L.

ARBITRO:  Sig. Gatto di Lamezia Terme

MARCATORI:  al 12’  del pt  Trapasso (PCZ),  al 21’ del pt  Marino F (PCZ), al 18’ e al 30’ del st  Pezzano (PCZ), al  43’ del st Rania (PCZ).

Cinque goal al Montepaone, un’altra prestazione convincente e un  saluto a mano aperta al campionato. I ragazzi terribili di mister Samà vincono alla grande e lanciano un chiaro segnale agli agguerriti inseguitori che, pian pianino, stando defilandosi.  Solo la squadra lametina della Promosport  sembra non aver ancora  mollato la presa ma, salvo improbabili cali di tensione, i giovani Aquilotti dovrebbero riuscire, nelle restanti due partite, a conservare  la testa della classifica.

Un’altra prestazione maiuscola quella fornita ieri dalla squadra catanzarese che, nonostante l’assenza del capocannoniere principe Costa (a riposo precauzionale perché influenzato), rifila cinque reti di pregevole fattura ai malcapitati avversari.  Oltre ad essere prima in classifica la Pro, con i quarantasette goal finora realizzati e i solo diciotto subiti, può vantarsi anche di avere l’attacco più prolifico di tutti i gironi del campionato juniores ed una delle difese meno perforate. Ha di che andare fiero mister Samà dei suoi ragazzi che, settimanalmente, lo seguono con dedizione e tanta passione, d’altronde i frutti del buon lavoro svolto sono sotto gli occhi di tutti e i risultati positivi ottenuti, sinora, sul campo ne sono buona testimonianza.

Prima di passare ad analizzare la gara che è stata avvincente, ricca di goal e che ha sancito il rientro in campo, dopo tanti mesi, dello sfortunato e bravo portiere Emanuele Voce operato allo zigomo per la riduzione di alcune fratture, riportate in uno scontro di gioco a Filadelfia, durante una gara valida per campionato allievi regionali, un pensiero affettuoso va al giovane e promettente Federico Gallo uscito, anzi tempo, dal rettangolo verde di gioco per una brutta botta alla caviglia.

Cronaca.   Parte forte la Pro che, dopo lo scampato pericolo corso al 9’ (traversa di  Montillo), al 12’  passa in vantaggio.  Reale, il metronomo del centrocampo giallorosso, smista un invitante pallone a Pezzano che, di prima intenzione, lancia Trapasso che s’invola sulla fascia sinistra e dopo aver saltato come birilli un paio di avversari, in diagonale, conclude a rete.1-0 Pro  e palla al centro. Al 21’ Marino, di testa, su un preciso traversone di Reale trova l’incornata vincente per battere,  per la seconda volta, l’incolpevole portiere ospite. Il primo tempo si chiude con la squadra giallorossa avanti di due reti. Nella ripresa, la Pro sale subito  in cattedra e il suo gioco spumeggiante, fatto d’improvvise verticalizzazioni e sovrapposizioni, mette in serio affanno la difesa gialloverde che, al 18’, capitola per la terza volta.  Trapasso, buona la sua prestazione, dopo essersi liberato del diretto marcatore, dal fondo, mette dentro un invitante pallone su cui si avventa Pezzano che, di testa, spedisce in rete. Dopo alcune favorevoli occasioni sprecate da  Pezzano, da Rania e dal fantasista Trapasso la Pro Catanzaro, al 30’,  cala il poker.  Pezzano, un leone in campo, da fuori area, lascia partire un gran fendente che il bravo Fiorentino non può far altro che raccogliere in fondo al sacco. Il Montepaone ormai è alla mercè della squadra giallorossa che con i suoi tre attaccanti punge e fa male e, così, al 43’ anche Rania, un gigante e senz’ombra di dubbio il migliore dei ventidue atleti scesi in campo, suggella una prestazione a dir poco eccezionale realizzando il quinto goal. Trapasso, ancora lui, sforna per Rania un assist delizioso che l’estrosa ala finalizza con una gran tiro a giro. E il Montepaone?  La squadra ospite tranne la traversa colpita nei primi minuti di gioco e un’insidiosa conclusione da fuori respinta con i pugni da Teducci si è vista poco, troppo forti per loro i giovani Aquilotti.

Recent Related Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>